• Facebook

  • LA TORTA DELLA NONNA



    La torta della nonna è un delicato dolce típicamente ligure, ma diffuso anche in Toscana, composto da un involucro  di pasta frolla ricoperto di pinoli e zucchero al velo che nasconde un ripieno di golosa crema pasticcera.
    Per realizzare la torta della nonna, dovrete preparare due dischi di pasta frolla con i  quali foderare i ricopreire una tortierache riempirete con della crema pasticcera.

    INGREDIENTI PER LA PAS FROLLA
    Farina                                   400 gr.
    Zucchero al velo                   150 gr.
    Vanillina                               1 bustina
    Sale                                       1 pizzico
    Uova                                      4 tuorli
    Burro                                      200 gr.
    INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA
    Latte fresco                           1 litro
    Uova                                      8 tuorli
    Zucchero                                250 gr.
    Vanillina                                 1 bustina o 1 stecca di vaniglia
    Limoni                                     la scorza de  ½
    Farina                                      80 gr.

    INGREDIENTI PER LA RICOPERTURA
    Pinoli                                    120 gr.
    Zucchero a velo vanigliato


    PREPARAZIONE
    Preparate la pasta frolla siguendo il procedimento indicato (1), ma attenendovi alle dosi di questa ricetta.  Una volta pronta la pasta frolla, datela la forma di un panetto basso, avvolgetela nella pellicola trasparente e ponetela in frigorifero per almeno un’ora.
    Nel frattempo preparate la crema patticcera seguendo in procedimento indicato (2) sempre attenendovi alle dosi di questa ricetta.
    Una volta pronta la crema paticcera, lasciatela raffreddare in frigorifero in una teglia bassa coperta da una pellicola che deve rimanere a contatto con la crema, di modo che non si forme una pellicina, estraete dal frigorifero la pasta frolla, prendete dall’intero impasto 2/3 della stessa e stendela in un disco che possa foderare (COMPRENDO ANCHE I LATI)  una toritiera del diametro di cica 24-26 cm.
    Imburrate e infarinate la tortiera, quindi avvolgete il disco di pasta frolla sul matterello e srotolatelo sulla tortiera,coprendo così fondo e lati.
    Volendo, potete eliminare l’eccesso di pasta passando il matterello sui bordi dela tortiera, oppure tagliandolo a filo con un coltellino dalla lama liscia.  Con i rebbi di una forchetta bucherellate la superficia della pasta frolla, e poi versate al suo interno la prema pasticcera, lasciando un piccolo rilievo nel centro, (in questo modo eviterete che si formi un avvallamento nel centro dopo la cottura).
    Stendete quindi la restante pasta frolla e ricavate un cerchio della stessa misura del diametro della tortiera, quinndi avvolgete anch’esso sul matterello e poi srotolatelo sulla crema, ciudendo così la torta.
    Bucherellate la supeerficie della torta e. Sempre con i rebbi di una forchetta, potete decorare i bordi della torta imprimendo dei signi su tutto il perimetro; questo servirà anche per sigillare gli strati di frolla.  Spennellate quindi la superficie della torta con del latte, dell acqua o con un po’di albume.
    Distribuite i pinole su tutta la superficie della torta, premendo leggermente con la mani per farli aderire alla pasta grolla, quindi infornate la torta della nonna in forno già caldo a 180ª per circa 45-50 min.
    Trascorso il tempo necessario, estraete la torta deal forno, e lasciatela reffreddare; prima di servirla spolverizzate la superficia con abbondante zucchero al velo vanigliato e la vosta torta della nonna serà pronta per essere gustata.
     

    (1)
    PREPARAZIONE PASTA FROLLA
    Per preparare la pasta frolla mettete la farina, un pizzico di sale ed il burro appena tolto dal grigo, quindi ancora fredo, nel mixer.  Frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso e farinoso. Ora aggiungete lo zucchero.
    Qundi, formate con il composto attenuto la classica fontana nel cui centro verserete l’essenza di vanglio e i tuorli.  Amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico.
    Formate con l’impasto ottenuto una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e mettete il tutto a riposare il frigo per almeno mezz’ora.  Passata mezz’ora, la vostra frolla serà pronta per essere stesa ed utilizzata.
    (2)
    PREPARAZIONE CREMA PATICCERA
    Per preparare la crema pasticcera ponete sul fuoco una casseruola capiente con il latte  (tenendone da parte circa mezzo bicchiere), quindi prendete il baccello di vaniglia, apritelo in due ed estraetene i semi. Aggiungete i semi ed il baccello di vaniglia vuoto al latte , portate a leggera ebollizione il tutto, quindi togliete la casseruola dal fuoco e lasciate in infusione la vaniglia nel latte per circa 10 minuti.
    In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero, aiutandovi con uno sbattitore elettrico: dovrete ottenere una crema spumosa e biancastra. Continuando a sbattere unite  a filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola.
    poi incorporate la farina setacciata, unendola poco alla volta. Eliminate ora il baccello di vaniglia, rimasto nel latte che nel frattempo si è ulteriormente aromatizzato, e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola. Rimettete il tutto sul fuoco e portate ad ebollizione, mescolando frequentemente. Per profumare la crema potete usare anche una scorza di limone, che toglierete dopo l’infusione, quando viene tolto anche il baccello di vaniglia, oppure qualche goccia di liquore per dolci.
    Affinché il composto si addensi lasciate sobbollire a fuoco dolce per qualche minuto, continuando a sbattere con la frusta per evitare che si formino grumi. Prendete ora il mezzo bicchiere di latte freddo che avevate tenuto da parte e unitelo a filo alla crema pasticcera, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare: la vostra crema pasticcera è pronta. Per evitare che si formi una "pellicola" in superficie mentre la crema si raffredda, copritela con un disco di carta forno oppure coprite la terrina dove è contenuta con un canovaccio inumidito, o, ancora, potete mettere sulla superficie della crema qualche fiocchetto di burro. Se non dovete utilizzarla subito potete lasciarla raffreddare, coprirla a contatto con della pellicola e riporla in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Al momento di servirla, estraetela dal frigorifero almeno mezz’ora prima per portarla a temperatura ambiente.


    0 comentarios:

    Publicar un comentario

     

    Entrada destacada

    Qué Recetas

    Que Recetas

    Facilisimo